spartitodelcentrodestrasinistra-definitivo

Nasce Spartito del centrosinistradestra

I partiti hanno forza, ma hanno perso legittimità.

I partiti girano a vuoto come mezzi senza fini.

I partiti considerano il singolo – donne, uomini – solo in chiave numerica e elettorale: una testa, un voto.

I partiti hanno strutture totalitarie e totalizzanti, ma monocorde. Schiacciati da una logica giacobina considerano bianco il nero e nero il bianco.

I partiti sono nemici delle singolarità.

I partiti sono di sinistra, di centro, di destra perché occupano ogni spazio, senza stare da nessuna parte.

I partiti sono macchine senza freni. Scambiano i vostri voti con frammenti oramai stinti di identità: “sono di sinistra, sono di centro, sono di destra”.

Ma che cosa significa? Niente, non significa niente. Come il tono, sempre uguale, dei loro strumenti stonati.

Nasce da queste constatazione – semplici, elementari, ma forse non a tutti evidenti-  lo Spartito politico del centrosinistra destra. Nasce per iniziativa e idea di Maurizio Orrico. Nasce con un preciso intento: andare oltre, sempre oltre…

Ecco le parole di Maurizio Orrico:

Andiamo oltre i partiti, non dentro i partiti. Andiamo verso uno spartito, polifonia di singolarità da accordare assieme: donne e uomini concretamente liberi perché esseri pensanti, non meri “votanti”.

Andiamo nel centrosinistradestra. Andiamo ovunque vi sia spazio da conquistare e dove vi siano confini da spostare. Noi spostiamo i confini.

Author: D M